Italia 1390-1405 ca.,
31 carte pergamenacee,
cm 19x26,
legatura d'archivio
in busta di velluto,
cofanetto di custodia,
999 esemplari.



ISBN 88-86251-30-0

Prezzo: 1.250,00

 
TACCUINO DI DISEGNI DI GIOVANNINO DE GRASSI
Il testamento grafico del maestro del Gotico internazionale

Il Bulino, Modena 1998

Civica Biblioteca "Angelo Mai" di Bergamo - Cassaf. 1.21




Italia 1390-1405 ca., 31 carte pergamenacee, cm 19x26, legatura d'archivio in busta di velluto,
cofanetto di custodia, 999 esemplari.
Commentario con saggi di O. Bravi, M. G. Recanati, M. G. Vaccari e L. Montalbano.


Il Taccuino dei disegni di Giovannino de Grassi è considerato uno dei massimi esempi dell'arte tardo-gotica italiana. Il codice, realizzato alla corte viscontea sul finire del Trecento, presenta 77 soggetti disegnati e le 24 lettere di un sorprendente "alfabeto figurato". Giovannino de Grassi, cui è da attribuire la maggior parte dei disegni (il rimanente è, comunque, paternita' della sua bottega), fu ingegnere della Fabbrica del Duomo di Milano, ma anche il maggior artista lombardo dell'epoca, capostipite di una scuola che sarà poi esaltata da Michelino da Besozzo, Belbello da Pavia, Pisanello e Cristoforo de Predis. Altri importanti codici miniati (Offiziolo Visconteo di Firenze, Beroldo della Trivulziana di Milano, Historia Plantarum della Casanatense di Roma) sono annoverati tra le opere di Giovannino, artista polivalente in grado di esprimersi con eguale maestria come progettista, scultore, ideatore di vetrate, e che in questo Taccuino mette alla prova la sua arte di disegnatore. La realizzazione del facsimile ha immediatamente seguito il restauro dell'originale, ad opera dell'Opificio delle Pietre Dure di Firenze.



 
 
 

Il Bulino Edizioni d'arte - Via Bernardino Cervi, 80 - 41100 Modena (MO) Italy - Email: ilbulino@ilbulino.com - Privacy