Papiro funerario
VII-VI sec. a.C.
rotolo, lunghezza 18 m


edizione fuori commercio

Prezzo: 0,00

 
LIBRO DEI MORTI
Papiro funerario geroglifico




Rotolo di papiro di età saitica (VII-IV secolo a.C.), il cui contenuto consiste in un rituale funerario sulla peregrinazione dell’anima nell’altro mondo. Fu chiamato da Champollion Rituale funerario, poi da Lepsius Libro dei morti. Il testo è il più compiuto che finora si conosca: pubblicato nel 1842, serve di norma alla classificazione di tutti i papiri di tal genere.
La scrittura è in rosso, in colonne di geroglifici; il fregio superiore presenta figure in nero; sei illustrazioni maggiori sono intercalate al testo, che comprende 165 capitoli. La misura del papiro, accertata nel corso delle operazioni riproduttive, è di 18,43 m per un’altezza variabile tra 28 e 29,5 cm.
L’edizione in facsimile è stata commissionata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in sette esemplari, il primo dei quali destinato alla nuova Biblioteca d’Alessandria d’Egitto come dono del governo italiano, gli altri sei riservati alle istituzioni nazionali ed europee che hanno collaborato all’iniziativa; altri tre esemplari di prova appartengono all’archivio dell’editore.
L’opera è stata realizzata in stampa digitale su apposita carta in 4 frammenti, successivamente congiunti e foderati con tela da legatoria per consentirne l’arrotolamento e la custodia nell’apposito cofanetto.


 
 
 

Il Bulino Edizioni d'arte - Via Bernardino Cervi, 80 - 41100 Modena (MO) Italy - Email: ilbulino@ilbulino.com - Privacy